Il 13 marzo ci siamo incontrati per mettere sul tavolo, diffondere e sostenere criticamente la necessità dello sciopero per il clima del 15 marzo 2019. Dopo una presentazione del progetto del direttore Javier Murillo, gli interventi di Adrián Almazán e Jorge Riechmann hanno sollevato le ragioni che, in questo anno 2019, rendono più urgente che mai un’azione decisiva contro il cambiamento climatico, e non solo. Perdita di biodiversità, carenza di materiali, un modello economico suicida … Tutti elementi che fanno parte della nostra crisi.

Tuttavia, i protagonisti della giornata erano gli studenti. Non solo perché hanno letteralmente affollato la sala conferenze della Facoltà di Filosofia e Lettere, ma perché abbiamo potuto sentire da loro i motivi che li spingono ad organizzarsi sulla scia di Greta Thunberg e dei loro piani per il prossimo futuro. L’obiettivo principale di questa cattedra, dare voce e visibilità alle organizzazioni che lottano per la giustizia sociale dentro e fuori dal campus. In questo caso i giovani che stanno cercando di passare dalla alfabetizzazione socioecologica alla trasformazione sociale.

Adrián Almazán, dopo il coordinamento della precedente conferenza e la sua partecipazione allo sciopero, condivide un’interessante lettera aperta ai giovani nella lotta per il clima