Perchè una Cattedra in Educazione per la Giustizia Sociale?

Il mondo sta vivendo la più grande crisi di rifugiati dalla Seconda Guerra Mondiale, il divario tra ricchi e poveri aumenta, molti paesi si trovano in condizioni di povertà estrema e milioni di persone ancora soffrono la fame nel ventunesimo secolo, persiste la violenza di genere, l’omofobia, il razzismo, l’aporofobia e la xenofobia, lo sfruttamento del lavoro – anche minorile -, la tratta di persone, la distruzione della biodiversità continua inarrestabile e il cambio climatico è già un dato di fatto e non si prendono le misure adatte per contrastarlo. Di fronte a questa situazione, è importante che l’educazione contribuisca alla costruzione di una società più giusta.

Negli ultimi anni, la necessità di un’educazione che impulsi e partecipi alla costruzione di una società più giusta ha generato il surgimento dell’approccio dell’Educazione per la Giustizia Sociale, specialmente nei paesi anglosassoni. Tuttavia, in America Latina il tema è ancora agli esordi, solo in alcuni paesi si sta cominciando a diffondere questa prospettiva.
Questa Cattedra si inserisce nella cornice internazionale dell’Educazione per la Giustizia Sociale che l’Università Autonoma di Madrid porta avanti nel gruppo di ricerca “Cambio Educativo para la Justicia Social” (GICE) e l’Istituto Istituto per i Diritti Umani, la Democrazia, la Cultura della Pace e la NonViolenza (DEMOSPAZ) per potenziare lo sviluppo di un’Educazione per la Giustizia Sociale a partire da quattro elementi complementari:

  • Ricerca interdisciplinare di alta qualità.
  • Innovazione / Sviluppo di un’Educazione per la Giustizia Sociale attraverso l’elaborazione di materiale didattico e attraverso l’impulso di attività innovatrici nei centri educativi e di educazione non formale.
  • Formazione di docenti e specialisti in Educazione per la Giustizia Sociale.
  • Diffusione / Divulgazione di documentazione, ricerca e materiale su Educazione per la Giustizia Sociale.

Tutto ciò si realizzerà grazie alla collaborazione istituzionale e alla creazione di reti specifiche.