Informazioni sulla Cattedra UNESCO

La Cattedra UNESCO per l’Educazione alla Giustizia Sociale dell’Università Autonoma di Madrid si crea l’11 febbraio 2019, attraverso un accordo tra l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura (UNESCO) e l’Università Autonoma di Madrid.

La sua esistenza si giustifica sulla base di due elementi. In primo luogo, sulla base della grave situazione di ingiustizia e oppressione in tutto il mondo: stiamo vivendo la più grande crisi di rifugiati dalla Seconda Guerra Mondiale; il divario tra le persone che più hanno e meno hanno è in aumento; la povertà estrema esiste ancora in molti paesi e milioni di persone continuano in pieno secolo XXI a soffrire la fame; persistono la violenza di genere, l’omofobia, il razzismo, l’aporofobia e la xenofobia, lo sfruttamento del lavoro – persino infantile – e la tratta di esseri umani. La distruzione della biodiversità sta progredendo inarrestabilmente e il cambiamento climatico è già un dato di fatto e non si stanno prendendo misure per invertirlo.

E, in secondo luogo, sulla base della convinzione che l’educazione possa contribuire a modificare questa situazione. Se – come ha detto Nelson Mandela – “l’educazione è l’arma più potente per trasformare il mondo”, trasformiamo l’educazione per realizzare una società più giusta, equa e inclusiva.

La Cattedra UNESCO per l’Educazione alla Giustizia Sociale dell’Università Autonoma di Madrid mira a promuovere la trasformazione verso società più giuste attraverso la promozione di un sistema integrato di ricerca, innovazione e sviluppo, formazione, divulgazione e documentazione sull’Educazione alla Giustizia Sociale, e attraverso la collaborazione tra ricercatori e ricercatrici riconosciuti a livello internazionale e personale di ricerca e docente dell’Università e di altre istituzioni, in Spagna e altrove in Europa, Africa, America Latina e Caraibi.

Gli obiettivi della Cattedra sono:

    • Intraprendere, insieme ad altri , ricerche interdisciplinari per far avanzare le conoscenze nel campo dell’Educazione alla Giustizia Sociale e diffondere ampiamente i risultati; sensibilizzare la società sull’importanza di un’Educazione alla Giustizia Sociale; e sostenere la sua inclusione nell’agenda delle politiche pubbliche di educazione;
    • Sviluppare materiali curriculari sull’Educazione alla Giustizia Sociale (programmi post-laurea, corsi di e-learning e corsi brevi) e formare studenti, accademici, specialisti e insegnanti di diversi livelli educativi, nonché educatori provenienti da contesti non formali;
    • Promuovere azioni di innovazione nell’ambito dell’Educazione alla Giustizia Sociale in ambienti educativi formali e non formali;
    • Promuovere il lavoro collaborativo e lo scambio di conoscenze e buone pratiche a livello locale, nazionale e internazionale, in particolare attraverso la creazione di reti di ricerca e un Centro Internazionale di Documentazione sull’Educazione alla Giustizia Sociale, una pagina Web, pubblicazioni e congressi internazionali; e
    • Cooperare a stretto contatto con l’UNESCO e le Cattedre UNESCO esistenti in programmi e attività pertinenti.

Per raggiungere questi obiettivi, la Cattedra si organiza in quattro Aree: 

    • Ricerca. Uno dei fondamenti della Cattedra è l’esecuzione di studi e ricerche interdisciplinari di qualità, in collaborazione con altre Cattedre UNESCO, università e centri di ricerca, sull’Educazione e la Giustizia Sociale.
    • Innovazione e Sviluppo. La Cattedra organizza varie attività volte a migliorare le azioni di educazione formale e non formale alla Giustizia Sociale. Tra questi, vale la pena menzionare l’elaborazione di diversi materiali didattici sull’Educazione alla Giustizia Sociale, nonché la realizzazione di uno studio per l’identificazione e la sistematizzazione delle buone pratiche nell’Educazione alla Giustizia Sociale.
    • Formazione in Educazione alla Giustizia Sociale, attraverso l’organizzazione di corsi, seminari e varie attività di formazione, sia di persona che online, rivolti a studenti e specialisti in Educazione alla Giustizia Sociale.
    • Diffusione e Divulgazione delle conoscenze sull’Educazione alla Giustizia Sociale e delle attività svolte dalla Cattedra. Per questo, sviluppa diverse azioni permanenti e ad hoc. Tra le prime, vi sono l’edizione della Rivista Internazionale per l’Educazione alla Giustizia Sociale e l’organizzazione del Centro di Documentazione Internazionale per l’Educazione alla Giustizia Sociale in collaborazione con la Biblioteca di Educazione dell’Università Autonoma di Madrid.

Un elemento essenziale della Cattedra è il lavoro collaborativo e di rete. Pertanto, tra gli altri, spicca la sua partecipazione alla Rete Internazionale di Ricerca sull’Educazione alla Giustizia Sociale.

Inoltre, la Cattedra è organizzata in linee di lavoro autonome che lavorano in coordinamento e danno un senso al suo nucleo centrale: l’Educazione alla Giustizia Sociale. Attualmente sono in funzione:

    • Segregazione scolastica 
    • Democrazia nell’educazione 
    • Service Learning 
    • Alfabetizzazione ecosociale 
    • Valutazione educativa per la Giustizia Sociale
    • Rapresentazione sulla Giustizia Sociale
    • Arte e partecipazione
    • Cultura di pace e cittadinanza globale

Riassumendo, la Cattedra UNESCO per l’Educazione alla Giustizia Sociale si configura come uno spazio innovativo e partecipativo in cui converge il lavoro di un gruppo multidisciplinare di ricerca e insegnamento impegnato nella trasformazione sociale attraverso l’Educazione alla Giustizia Sociale.

Una sintesi delle attività svolte dalla Cattedra è disponibile nelle seguenti relazioni annuali di attivitá:

Relazione di attivitá del 2019 (in spagnolo)